S

Story

TURISMO CONSAPEVOLE – SOLO UNA TENDENZA O QUALCOSE DI DEFINITVO?

Testi et immagine : Alexandra Rawlinson, Stylist e travel scout presso Bauwerk

La maggior parte di noi si è già goduto le vacanze estive, mentre alcuni le stanno ancora aspettando con impazienza. Alla nostra travel scout, Alexandra Rawlinson, che di solito si occupa dello styling dei nostri product shooting, è stato chiesto di viaggiare per il mondo per conto di Bauwerk per scoprirne di più sul turismo consapevole: è solo una tendenza o qualcosa di definitivo?

Sono stata fortunata a poter svolgere la mia professione di hotel stylist perché ho potuto alloggiare in alcuni degli hotel più belli del mondo. La sostenibilità mi appassiona e mi interessa scoprire ciò che gli hotel stanno facendo oggigiorno e faranno in futuro per offrire agli ospiti l’opportunità di viaggiare in modo più consapevole. A prescindere dal budget di viaggio, abbiamo sempre a disposizione varie opzioni etiche e questo ci viene in parte trasmesso attraverso un determinato design dell’hotel e attraverso opzioni di esperienze vissute dagli ospiti. Ho parlato con alcuni esperti del settore su come questa idea incalzante del turismo ecologico consapevole stia modificando il design degli hotel e ci chiediamo se continuerà a influenzarlo.

Più economico, più veloce e più faile che mai

Il settore del turismo si sta espandendo in nuove direzioni, guidato dalla nostra brama di nuove esperienze. Dopotutto, viaggiare non è mai stato così economico, facile e veloce. Le possibilità di visitare luoghi insoliti sembrano essere ormai infinite e le forme di alloggio vanno ben oltre quanto ci saremmo potuti immaginare. Sento curiosità di scoprire se, in quanto comunità globale, siamo diventati più consapevoli dal punto di vista ambientale al momento di scegliere dove andare, dove alloggiare e cosa fare.

Sono i viaggiatori a decidere

Dobbiamo decidere dove alloggiare e cosa vogliamo trarre da una determinata esperienza. Le opzioni vanno da hotel costruiti con materiali sostenibili locali o addirittura riciclati, che sfruttano l’energia solare, che riciclano l’acqua, che si avvalgono di nuove tecnologie energetiche (come quella solare) e riducono la produzione di bottiglie di plastica semplicemente sostituendole con bottiglie di vetro riutilizzabili. Ormai sono tanti anche gli hotel che mettono a disposizione prodotti organici da bagno e spa ottenuti da piante locali, fornendo così un sostegno alle industrie del luogo.

Alimenti dalle immediate vicinanze

Il cibo è un altro modo con cui gli hotel stanno incorporando la sostenibilità nell’esperienza globale. Ad esempio, io amo i ristoranti di hotel che offrono prodotti organici coltivati in loco o acquistati dai contadini locali, e non che vengono trasportati per mezzo mondo. È un esempio lampante di come gli hotel stanno diventando più rispettosi dell’ambiente.

Esperienze ambientali personalizzate

Un altro modo con cui gli hotel si stanno lasciando coinvolgere da questo fenomeno è offrire ai propri ospiti un maggior numero di esperienze ambientali personalizzate. Molti hotel, infatti, offrono programmi di conservazione a cui gli ospiti possono prendere parte. Nello Shangrilas Villingilli Resort alle Maldive, ad esempio, è possibile partecipare alla conservazione delle tartarughe e alla rigenerazione del corallo, mentre gli ospiti del Four Seasons Tented Camp in the golden Triangle sono invitati a partecipare alla conservazione degli elefanti. Ormai noi ospiti possiamo essere consapevoli della natura che ci circonda e prendervi parte attivamente.

Gli hotel consapevoli aiutano la natura e le comunità locali

Gli hotel stanno ampliando le loro vedute relativamente al significato di sostenibilità e di soggiorni ecologicamente sostenibili aiutando sia la natura che le comunità locali. Aiutando le comunità, spesso aiutano anche a preservare l’ambiente. Spero che questa tendenza prenda sempre più piede.

Sebbene non esista una risposta univoca alla domanda se il turismo consapevole sia solo una tendenza o un fenomeno definitivo, l’opinione generale sembra indicare che si stia convertendo in un fattore sempre più importante.

Indipendentemente da quale sia il motivo alla base dei cambiamenti del design degli hotel e delle esperienze di viaggio offerte – forse perché si fanno buona pubblicità o perché noi (ospiti) vogliamo viaggiare con maggior consapevolezza o, ancora, perché gli hotel vogliono ridurre il loro impatto ambientale e proteggere così l’ambiente – il risultato finale non può che essere positivo. A prescindere quindi da cosa ci motivi, io vedo il futuro della progettazione di hotel e del turismo sempre più focalizzato sulla sostenibilità sotto forma di design ecologicamente consapevoli alimentati dalla consapevolezza degli ospiti.

E questo mi fa sorridere.

EXAMPLES OF CONSCIOUS HOTELS

 

Song Saa private Island Resort in Cambodia

Questo è un perfetto esempio di hotel ecologicamente consapevole messo in pratica in ogni singolo aspetto: l’hotel attinge infatti alla filosofia dei materiali sostenibili. La stessa stylist, Melita Hunter, si reca personalmente nelle isole, spiagge e acque attigue in cerca di legnetti da usare come materiale da costruzione e come decorazione nel resort

Il motto qui al Song Saa è «Creare. Collaborare. Impegnarsi.» E fanno tutto questo con numerose iniziative e invitando – non obbligando – i loro ospiti a prendervi parte. L’elenco dei loro sforzi a favore dell’ambiente e della sostenibilità è infinito, ispiratore e, soprattutto, serio. È un luogo fantastico di sole 24 ville, tutte immerse in un meraviglioso resort che sorge su un’isola privata, che combina lusso e sostenibilità con una genuina passione.

www.songsaa.com

 

Four Seasons Resort, Koh Samui

Questo splendido hotel è incastonato nella natura, infatti è stato progettato per avvolgere il paesaggio naturale, invece di consumarlo. Bill Bensley, il progettista, spiega l’idea che sta dietro al “MINIMO INTERVENTO”: «La visione e gli sforzi necessari per costruire un hotel dove prima sorgevano 856 alberi di cocco, e aver lasciato invariato il loro numero alla fine della costruzione, è davvero qualcosa di incredibile». Bensley crede fermamente che sia possibile costruire senza distruggere l’ambiente circostante.

www.fourseasons.com/goldentriangle/

Related Projects

Start typing and press Enter to search