N

  Bauwerk-News

INTERVISTA A PETER BACHMANN

Il Sentinel Haus Institut (SHI), con sede a Friburgo in Brisgovia, si è posto l’obiettivo di impedire che la costruzione, l’ammodernamento e l’utilizzo degli edifici nuocciano alla salute. Per raggiungerlo, ha definito processi di progettazione, requisiti di materiali ed edifici su base scientifica che devono servire come base contrattuale tra committente e impresa edile/artigiano. Anche Bauwerk Parkett ha fatto testare e certificare i propri prodotti da questo istituto per poter entrare nell’elenco dei produttori approvati per l’edilizia sana dell’SHI e del TÜV Renania. Ne abbiamo parlato con il direttore Peter Bachmann.

peterbachmann_shi

Come è nata l’idea di realizzare una certificazione per i prodotti per l’edilizia e gli edifici?
PB: Studi a livello internazionale dimostrano che le persone si ammalano di più perché trascorrono più tempo all’interno degli edifici. I materiali edili, i mobili e i prodotti per la pulizia giocano in questo senso un ruolo fondamentale. Abbiamo elaborato concetti e standard che possano aiutare i progettisti e i committenti a costruire edifici più sani. Al contempo, anche il settore dei diversi marchi per i prodotti per l’edilizia è piuttosto confuso. Lavoriamo per offrire ai professionisti e ai clienti finali una base affidabile e trasparente che consenta loro di fare delle scelte.

Come sono stati sviluppati i “concetti ” e gli “standard” che oggi utilizzate per la certificazione?
PB: Dalla collaborazione con numerosi esperti all’interno della mia rete e dal regolare confronto con l’Agenzia federale tedesca per l’ambiente.

Quali sono state le motivazioni personali che l’hanno spinta a fondare un istituto come questo?
PB: Dal momento che soffro di asma, ho una percezione diretta del significato e degli effetti della qualità dell’aria. L’aria è la fonte di sostentamento più importante per gli uomini.

C’è stato un momento, un episodio che è stato decisivo per far scattare la molla in Lei?
PB: Quando sono diventato padre, alle mie motivazioni personali si è aggiunta l’ulteriore consapevolezza della responsabilità per la salute della mia famiglia. Volevo che i miei figli e le altre persone non corressero rischi di questo genere all’interno degli edifici.

Quali sfide e ostacoli ha dovuto affrontare nella creazione e nel consolidamento del Sentinel Haus Institut?
PB: La maggior parte degli individui, anche i professionisti del settore dell’edilizia, pretendono standard elevati di materiali ed edifici. Purtroppo la salubrità di prodotti e fabbricati è garantita e documentata in modo decisamente inadeguato. Accanto alla verifica dei processi tecnici e delle caratteristiche dei materiali, una grossa sfida è rappresentata dalla fornitura a inquilini e utenti di informazioni relative al concetto di abitare sano.

Ci sono stati anche ostacoli per far accettare il Sentinel Haus Institut? Oppure avete iniziato subito a collaborare con enti di ispezione e collaudo rinomati come il TÜV?
PB: Fondamentalmente esiste sempre una certa resistenza al cambiamento. I progettisti e gli artigiani devono modificare determinati schemi mentali abitudinari e i produttori e i commercianti integrare criteri qualitativi più rigorosi. Sin dall’inizio abbiamo ricevuto il sostegno di organizzazioni ispettive importanti.

Quali sono i cardini della certificazione SHI?
PB: Una pattuizione contrattuale trasparente tra le parti, il rispetto dei valori definiti per gli inquinanti dell’aria negli ambienti, la nostra principale fonte di sostentamento, in fase di progettazione e realizzazione degli edifici e un controllo qualità degli immobili per garantire la sicurezza per la salute di inquilini e utenti. Ci atteniamo rigorosamente ai suggerimenti dell’Agenzia federale per l’ambiente e talvolta applichiamo criteri ancora più restrittivi.

Cosa devo fare se, come privato, voglio costruire una casa “salubre” e farla certificare dall’SHI?
PB: Può cercare un’azienda già certificata nell’elenco dei materiali edili, degli arredi e dei prodotti di pulizia salubri “Bauverzeichnis Gesündere Gebäude” presente sul nostro sito oppure accordarsi con l’impresa che si occuperà dei lavori affinché si attenga agli standard in materia di salute del Sentinel Haus.

In SHI non certificate soltanto edifici, bensì anche prodotti per l’edilizia. Ad esempio il parquet di Bauwerk. Che cosa accade esattamente in SHI prima che un pavimento in parquet riceva la certificazione Sentinel Haus?
PB: Bauwerk deve dimostrare regolari misurazioni da parte di un istituto accreditato come ad esempio l’Eco Institut di Colonia. Quindi verifichiamo e valutiamo i risultati e inseriamo il prodotto gratuitamente in elenco.

Può farci un esempio dei valori che vengono controllati e spiegarci a grandi linee come funziona il processo?
PB: Lo standard valuta i solventi e la formaldeide. L’analisi dei solventi prende in considerazione oltre cento singoli agenti inquinanti. Il test segue un protocollo standardizzato e viene eseguito in una camera di prova.

In base a questo processo posso partire dal presupposto che un pavimento di Bauwerk è sempre salubre?
PB: Sì.

A che cosa devo prestare attenzione nella posa di un pavimento di parquet?
PB: Oltre ad un parquet Bauwerk, che è certificato, è fondamentale utilizzare colle e prodotti per il trattamento adeguati e a basse emissioni. Anche una lavorazione non corretta e l’utilizzo di detergenti ad alto contenuto di agenti inquinanti possono causare problemi. L’ideale è rivolgersi per la posa ad un artigiano che sia qualificato a lavorare nel principio dell’abitare sano.

Posso anche portare un edificio che necessita di essere ristrutturato ad un corretto livello di salubrità?
PB: Certamente. Innanzitutto l’immobile deve essere sottoposto a verifica da parte dei nostri esperti per verificare la presenza di depositi inquinanti. È soprattutto necessario verificare quali materiali sono stati utilizzati per la struttura del pavimento e se si armonizzano con quelli utilizzati oggi. In questo caso può essere utile un campione di prova. Su questa base si procede poi con le varie azioni e fasi come se si trattasse di una nuova costruzione per portare l’immobile a un livello di salubrità in base agli standard di Sentinel Haus.

Una ristrutturazione di questo genere costa più di una normale?
PB: Ovviamente l’analisi dei depositi inquinanti costa. Tuttavia un’individuazione precoce degli agenti dannosi è meno onerosa di una tardiva. Inoltre, un rilevamento posticipato degli inquinanti può contrariare in modo significativo gli inquilini e gli utenti.

Come inquilino, quali altri provvedimenti posso prendere per migliorare la qualità dell’aria negli ambienti?
PB: Arieggiare regolarmente, aprendo le finestre più volte al giorno oppure con un buon impianto di ventilazione. In questo modo si abbassa anche la percentuale di CO2. In alcune regioni è possibile anche una misurazione del gas naturale radioattivo radon. Quando si acquistano mobili e detergenti leggere le etichette per verificare la presenza di inquinanti e fare attenzione a sostanze odoranti inutili. La pulizia è un elemento fondamentale. Detergenti troppo aggressivi e un utilizzo eccessivo di prodotti per la pulizia, che magari hanno anche un odore penetrante, sono dannosi per la salute e probabilmente anche per il parquet. Sul nostro portale online trovate preziosi consigli sull’argomento.

www.bauverzeichnis.gesündere-gebäude.de
www.sentinel-haus.eu

shi_logo_rgb
Related Projects

Start typing and press Enter to search